Nel 1950 Pasquale Martucci, Barone di Valenzano, con i figli Celio, Giacomo, Nicola e Pietro Aurelio, inaugurano un importante stabilimento vinicolo in Valenzano, fornito di impianti enologici all’epoca decisamente d’avanguardia, completo di linea di imbottigliamento e vasi vinari interrati e sopraelevati ed un’ampia zona destinata a uffici e sale di rappresentanza. Il Barone curò di persona l’immagine delle bottiglie che portavano impresso a fuoco lo stemma della famiglia.

Nell’anno 2003, per iniziativa della consorte di Nicola Martucci, la dr.ssa Matilde Falagario, nasce il progetto di una nuova Cantina a Squinzano. L’edificio, realizzato verso la fine del Novecento, conforme alla tradizione architettonica salentina, è stato completamente ristrutturato e dotato di modernissimi impianti tecnologici per la vinificazione pur nel rispetto e mantenimento della struttura architettonica preesistente.

Il progetto, divenuto oggi realtà, vanta la produzione di vini DOP e IGP insigniti di importanti riconoscimenti nei più prestigiosi concorsi enologici nazionali ed internazionali.